Nucleo Soccorso in acque mosse

"I rischi del soccorso fluviale, specie con portata ragguardevole, sono molto elevati e solo una scrupolosa preparazione con continui allenamenti ed aggiornamenti tecnico-logistici permettono di affrontare le situazioni con sicurezza e professionalità. Nella tre giorni eporediese, sotto la guida dell'istruttore Davide Allemani di Rescue 3 international, accanto a vigili del fuoco polacchi e canoisti provenienti da altre regioni italiane, si sono addestrati Dino de Pasquale, Gianni Marcone, Maurizio Ciarnelli e Marco Gallo Balma della P.A.Croce Giallo-Azzurra. Dopo aver approfondito nozioni di idrodinamica delle "acque vive", prove di soccorso e recupero "a secco", i partecipanti al corso sono passati alla verifica degli argomenti svolti direttamente in acqua. Prove tecniche di nuoto "attivo" e "passivo", alternate a simulazioni di situazioni critiche di recupero d'infortunati, sono state provate e riprovate nelle acque certamente non confortevoli delle rapide del campo di gara slalom della Dora. Ore passate sul greto, con i sub bagnati, stanchi ed infreddoliti non hanno lasciato dubbi su ciò che significa il soccorso fluviale, ma nonostante la fatica tutti si sono dichiarati più che soddisfatti su ciò che hanno appreso. Nello specifico, il gruppo, oltre alle attrezzature personali uguali a quelle in dotazione ad alcuni gruppi Saf dei Vigili del Fuoco, dispone di due gommoni, uno dei quali specifico per rafting, ma anche mezzi di trasporto adeguati, un ambulanza fuoristrada Mercedes 4x4 adatta a percorsi su terreni accidentati o lungo il greto dei torrenti, e altri mezzi logistici che rendono il gruppo autosufficiente, anche per lunghi periodi, in qualunque luogo. Oltre al continuo allenamento, il team della CGA ha in programma la preparazione di uno stage di sopravvivenza in caso di alluvioni e sul comportamento da tenersi in caso di cadute accidentali in acque correnti da svolgersi nelle scuole e a gruppi di privati cittadini." ( Sub della Protezione Civile - La Sentinella del Canavese - Lunedi 25 Ottobre 2004)