Esercitazioni e Campi Scuola

In assoluta coerenza con le nuove direttive descritte nella legge 225 del 1992, le esercitazioni di protezione civile (talvolta associate a campi scuola) sono un importante strumento di prevenzione e di verifica dei piani di emergenza, con l’obiettivo di testare il modello di intervento, di aggiornare le conoscenze del territorio e l’adeguatezza delle risorse. Esse hanno inoltre lo scopo di preparare i soggetti interessati alla gestione delle emergenza e la popolazione (in un’ottica di Resilienza), ai corretti comportamenti da adottare. Di seguito alcune delle principali Esercitazione a cui la P.A. Croce Giallo-Azzurra ha partecipato (spesso come soggetto organizzatore e quasi sempre curandone il coordinamento):

Valchiusella 2003

Sabato 11 e domenica 12 ottobre 2003, la P.A. Croce Giallo-Azzurra ed il C.I.C. (Coordinamento Interforze Canavesano) con il coinvolgimento della Comunità Montana Valchiusella hanno organizzato un’esercitazione denominata “VALCHIUSELLA 2003”. È stato simulato un evento sismico che coinvolgeva 12 Comuni della valle, con i relativi Gruppi Comunali di Protezione Civile, le Istituzioni, circa 30 Associazioni di Volontariato presenti sul territorio e una decina di elicotteri tra cui i Vigili del Fuoco, il Corpo Forestale dello Stato, i Carabinieri ed alcuni privati che in caso di emergenza mettono a disposizione i loro velivoli.

Valchiusella 2007

La CGA ha predisposto l’organizzazione di una esercitazione di protezione civile sul territorio della Valchiusella che ha visto impegnati nei giorni 25- 26-27 maggio 2007 tutte le forze di protezione civile operanti sul territori interagenti con le forze dell’ordine e con i coordinamenti sanitari.

Rivara

§ Descrizione in preparazione

Ozegna 2008

In collaborazione con le altre organizzazioni di volontariato operanti sul territorio e con le istituzioni locali si è svolta una esercitazione che ha visto coinvolti oltre 150 volontari impegnati in simulazione di “prove di intervento” su ipotetici eventi accaduti sul territorio.

Usseglio

§ Descrizione in preparazione

Aeternum 2010

Dall’esperienza maturata in seguito al sisma che nell’aprile del 2009 ha colpito il territorio abruzzese, la P.A. Croce Giallo Azzurra di Torino ha organizzato tre giornate di prove di soccorso sul territorio interessando i comuni di CAGNANO AMITERNO nel quale è stato organizzato il campo base, BARETE, CAPITIGNANO, CAMPOTOSTO E PIZZOLI. L’evento ipotizzato per le prove di soccorso è stato un sisma di intensità 4.2 con epicentro nel comune di Cagnano Amiterno ed interessamento degli altri comuni della valle dell’Aterno, conseguentemente all’evento si sono ipotizzati diversi scenari di intervento: crollo di edifici civili con relativa ricerca di eventuali feriti, incendi boschivi, contaminazione di uno specchio d’acqua per fuoriuscita di gas da condotte interrate, evacuazione di edificio scolastico, incidente stradale.Alle prove hanno preso parte 19 Associazioni di Volontariato con un totale di 140 volontari operanti durante le prove.

1° Esercitazione-Campo Scuola "Alice Superiore 2009"

§ Descrizione in preparazione

2° Esercitazione-Campo Scuola "S. Antonino di Susa 2010"

§ Descrizione in preparazione

3° Esercitazione-Campo Scuola "Moncalieri 2011"

§ Descrizione in preparazione

4° Esercitazione-Campo Scuola “Baltea-Eporedia 2012” (Ivrea e Montalto Dora)

Nell’ambito della sua partecipazione alla Commissione Protezione Civile del Centro Servizi per il Volontariato VSSP di Torino, nel Novembre 2012 la CGA ha partecipato, sotto l’Egida del Dipartimento della Protezione Civile, a una 3 giorni in cui è stato allestito una Campo di Protezione Civile nel Comune di Ivrea. Le Associazioni si sono dunque presentate alle scolaresche di un Liceo (circa 400 ragazzi) che nella formula del “Campo Scuola” hanno potuto conoscere la varietà degli interventi,degli operatori e dei mezzi che possono intervenire nelle diverse tipologie di emergenze. L’iniziativa si è anche configurata come “Esercitazione di Protezione Civile” durante la quale le varie Associazioni hanno operato “in rete” migliorando la reciproca conoscenza e la sinergia operativa. Sono infine stati presentati alcuni moduli formativi a cura delle Associazioni e degli attori istituzionali (Provincia di Torino e Regione Piemonte) e in particolare un modulo formativo relativo al nuovo concetto di “Resilienza” applicato alla Protezione Civile a cura dei rappresentanti dell’E.M.I.C. (Emergency Manager Italiani Certificati) tra cui il nostro Presidente Dino De Pasquale. Vedi link ad articolo